Ultramarathon Working Team

BENVENUTI - PERCHE' UWT

Dall'esperienza decennale maturata attraverso il confronto con metodologie remote e innovative, esperienze dirette e sperimentazioni sul campo, è nato il progetto ULTRAMARATHON WORKING TEAM. Alla base di questo piano di lavoro c'è un elemento sul quale poggia l'intera struttura che ne è conseguita: l'idea che ognuno di noi può essere ciò che spera di diventare e può farlo nella misura in cui si impegna e nel modo con il quale ci lavora. Aver toccato con mano per anni questa condizione ci ha portato a pensare che fosse possibile dare vita ad un team di studio scentifico all'interno del quale testare metodologie di allenamento, alimentazione e di recupero per chi pratica l'ultramaratona. Se è vero che assai poco esiste come storico, è altrettanto vero che la sperimentazione attuata finora dal nostro gruppo ha portato a risultati più che soddisfacenti. A fronte di 4 anni nei quali gli atleti Monica Barchetti e Andrea Accorsi hanno prestato il loro operato nella verifica di un percorso di laboratorio e attuazione pratica, testando sul proprio fisico le metodologie proposte dal TEAM, è oggi possibile proporre una via consapevole e scientifica. Non si tratta di magiche e rapide soluzioni, ma solo di una equipe di professionisti che ha investito 4 anni di analisi a tutto campo per capire come affrontare le problematiche inerenti alla gestione dello sforzo, della nutrizione e del reintegro che una disciplina come l'ultramaratona pone. Arrivare a raccogliere il maggior numero possibile di parametri sui quali elaborare un "piano di studio", è stato il sitema di lavoro dell'equipe medico-scientifica. Ad oggi è concepibile formulare un elaborato di allenamento e nutrizione con metodica personalizzata, edificato proprio in funzione di quanto analizzato e sviluppato negli anni precedenti. La sintesi di questo percorso è la realizzazione di un TEAM che possa offrire questo servizio personalizzato a chiunque (indipendentemente dal livello, dall'età e da qualsiasi altro fattore che non preveda patologie cliniche in contrasto con l'attività fisica) creda di potersi migliorare. L'attento esame personale di ogni singolo atleta è la base del nostro lavoro. La pazienza e l'applicazione del metodo, è il primo passo per capire che l'ultramaratona è uno sport differente per ognuno di noi. In comune ci sono i chilometri da percorrere o i tempi da sostenere, ma la l'errore è quello di credere che lo si possa fare tutti nello stesso modo. Altresì dicasi per l'alimentazione e il recupero, elementi fondamentali (sia per la salute che per la prestazione), ma quasi sempre trattati con superficialità. La possibilità di avere piani di allenamento e alimentari studiati in funzione della tipologia d'impegno prefissata (50km, 100 km, 6h, 12h, 24h, oltre), è la vera innovazione apportata dal Team. Stage mirati alla valutazione del singolo atleta, alla misurazione di parametri scientifici e alla discussione delle metodologie, faranno da corollario all'intero progetto.

 

AREA TECNICA: ANDREA ACCORSI (preparatore atletico, atleta della Nazionale Italiana di Ultramaratona)

                       MONICA BARCHETTI (Atleta della Nazionale Italiana di Ultramaratona)

                       ENRICO VEDILEI (Ex azzurro della 100 km, preparatore atletico Federale e Responsabile settore Ultratrail IUTA)

                       PABLO BARNES (Atleta della Nazionale Argentina di Ultramaratona, Consulente Tecnico per l'Ultratrail)

AREA MEDICO-SCIENTIFICA-FISIOTERAPICA: Dott. MARINO MARIANO (Medico Dietista specializzato in Sport e Fitness)

                                                                  MASSIMO RANICA (Massaggiatore - Fisiterapista, massaggiatore ufficiale atleti Ultra-Top Italia)
 

                                         
 

 

Foto usata sotto licenza Creative Commons da James Whitesmith  © 2010 Tutti i diritti riservati.

Crea un sito web gratisWebnode